ROMA – VICENZA

4 mesi / 17 docenti
Corso di formazione in “Economia, diritto e innovazione tecnologica nell’agricoltura 4.0”

dal 13 Marzo a 30 Maggio

La Certificazione Bioagropro

19/12/2019 by Ercole Amato0
nasa-Q1p7bh3SHj8-unsplash-1200x798.jpg

La certificazione Bioagropro segue l’approccio dell’agricoltura di precisione perseguendo i seguenti obiettivi: qualità alimentare e sostenibilità ambientale, monitoraggio da remoto delle coltivazioni in campo, dei trattamenti irrigui, dei fertilizzanti o dei diserbanti, applicazione di tecnologie innovative come la blockchain per garantire la filiera produttiva e la tracciabilità, gestione automatizzata del registro dei trattamenti e degli altri documenti necessari per l’agricoltura sostenibile. 

Il risultato è un sistema agricolo di produzione a basso impatto ambientale in quanto garantisce il controllo della produzione allo scopo di ridurre al minimo il ricorso a mezzi tecnici e prodotti chimici che hanno un impatto sull’ambiente o sulla salute dei consumatori, cercando di soddisfare le esigenze di un’agricoltura di mercato.

La certificazione viene realizzata seguendo le linee guida indicate dai disciplinari redatti dal Gruppo di Ricerca Bioagropro e misurando i progressi conseguiti con sistemi automatizzati di diagnosi remota delle aziende agricole; prevede in particolare la certificazione di un processo di produzione che coniuga buone pratiche agronomiche con un sostenibile uso di fertilizzanti e prodotti fitosanitari in modo da garantire l’economicità delle pratiche agricole e allo stesso tempo un basso impatto ambientale.

Il processo di certificazione Bioagropro prevede:

  1. Definizione di uno standard produttivo mediante uno specifico disciplinare redatto dal Gruppo di Ricerca;
  2. Verifiche di conformità allo standard sulla base dei dati che affluiscono dal sistema di misurazione in remoto attivo sul campo da parte dei soggetti certificatori (CESAB/CREG Università di Tor Vergata);
  3. Certificazione della conformità del processo e uso del marchio distintivo per contraddistinguere la qualità gestionale dell’impresa.

Il processo di certificazione è molto semplice, automatizzato, e abbatte i costi di certificazione.

Tutto il processo viene effettuato direttamente online attraverso le seguenti fasi:

  • adesioni al sistema da parte di tutti i soggetti della filiera (produttori agricoli, confezionatori, trasformatori, distributori);
  • acquisizione dei dati dal campo in modo automatizzato;
  • valutazione dei dati attraverso una piattaforma informatica dedicata accessibile  tramite qualsiasi terminale (smartphone, tablet, pc) dall’impresa agricola, dai certificatori e dai consumatori finali; 
  • rilascio della certificazione finalizzata all’uso del marchio agro-climatico-aziendale;
  • estrazione di report ai fini statistici.

La piattaforma tecnologica si compone di una rete di sensori e di un portale di interfaccia.

Ercole Amato


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *